Dati di traffico 2015: le rotte nazionali da Torino

Published on: 3 aprile 2016

Filled Under: press

Views: 1117

L’ ENAC ha pubblicato le statistiche di traffico degli aeroporti italiani relative all’anno 2015, e relativamente alle rotte nazionali sono visibili solo le rotte che hanno superato la quota di 100 mila passeggeri. Il 2015 di Caselle per il traffico domestico è stato un anno “di stagnazione”, chiuso a quota 1.8 milioni di passeggeri in crescita del 1.8% rispetto al 2014, mentre il 2016 è iniziato con un passo decisamente diverso (+17% nei primi due mesi).

Andando a vedere il dettaglio delle rotte, al primo posto si conferma la tratta Torino-Roma a quota 670 mila passeggeri, in crescita del 8% rispetto al 2014, ottimo risultato nonostante le centinaia di cancellazioni tra Giugno e Luglio a seguito dell’incendio di Fiumicino: merito dei voli Vueling, operati con alterne fortune fino ad Ottobre, ma effetto anche dei tagli sulle rotte punto-punto per il Sud, che hanno fatto riversare molti passeggeri su Roma con prosecuzioni principalmente verso Sicilia e Calabria. Nel 2016 Vueling è stata rimpiazzata da Blueair, vedremo se i livelli saranno mantenuti.

11899774_10153156324249702_8408368817268077136_n

Il passaggio di testimone tra Mistral Air e Blueair sulle rotte domestiche da Torino (foto di Beppe Miglietti)

Sulla Sicilia è crollato il traffico su Catania (effetto dei tagli Meridiana e AirOne), ed è letteralmente esploso quello su Palermo grazie a Ryanair e Volotea, probabile anche che ci sia stato un effetto “travaso” tra le due destinazioni. Nel 2016 Blueair ha rafforzato notevolmente le frequenze su Catania (+40% d’estate), ci aspettiamo quindi che questa direttrice torni a crescere fortemente l’anno prossimo. Dato positivo per Trapani, che ha beneficiato anche di 4 mesi di dirottamenti da Levaldigi a Caselle dei voli Ryanair.

Al terzo posto la rotta per Napoli, con un brutto calo del 15%: qui pesa la concorrenza del treno, il peggioramento del prodotto Alitalia (che ha volato con i 737 Mistral per tutto il 2015, con frequenze ridotte) e più in generale la mediocrità del prodotto offerto da Alitalia e Meridiana. Nel 2016 Alitalia ha ripreso ad operare con un Airbus 319 in night stop a Caselle, vedremo gli effetti sul traffico, ma l’impressione è che questa tratta meriterebbe un player più serio, in grado di stimolare la crescita del traffico.

Bari ha chiuso in pareggio rispetto al 2014 a quota 146 mila passeggeri. Blueair ha rimpiazzato Alitalia su questa rotta a partire da Maggio 2015, per il 2016 quindi ci aspettiamo una crescita vista l’operatività di Blueair estesa a 12 mesi e visto l’incremento annunciato da Ryanair per il prossimo inverno (da 7xw a 9xw da fine Ottobre).

Tra le principali rotte domestiche manca in classifica Lamezia Terme, operata da Alitalia nel 2015 con un misero volo trisettimanale: nel 2016 è subentrata Blueair con un volo giornaliero che viaggia con ottimo load factor, l’anno prossimo quasi sicuramente anche questa direttrice supererà la soglia critica dei 100 mila passeggeri! Fuori classifica anche le altre rotte domestiche di Torino (Reggio Calabria, Cagliari, Alghero, Olbia e Brindisi), a meno di sorprese queste rotte si manterranno sotto la soglia dei 100 mila passeggeri anche nel 2016.

TRATTAPASSEGGERI 2015Variazione Rispetto al 2014
Torino-Roma670016+8,2%
Torino-Catania241805-22,2%
Torino-Napoli216794-15,22%
Torino-Palermo152578> +50%
Torino-Bari1467970
Torino-Trapani125538+25,3%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *