Mauro Bolla è il nuovo country manager di Blue Air: ecco i piani per la base di Torino

Published on: 29 marzo 2017

Filled Under: press

Views: 4926

Mauro Bolla si è recentemente insediato come Country Manager di Blue Air, una nuova figura dedicata al mercato italiano per curare i rapporti con i media e con gli aeroporti, e per far crescere quindi la compagnia che si sta imponendo come vettore di riferimento per il nostro aeroporto di Torino Caselle.  Lo abbiamo incontrato a Torino e gli abbiamo fatto alcune domande sulla base Blue Air di Torino e sul suo futuro.

[FT] Ciao Mauro e grazie per aver accettato il nostro invito! Partiamo dall’inizio: nel 2014 Blue Air ha scelto Torino come sua prima base esterna rispetto alla Romania. Come mai questa scelta? Quali potenzialità vedevate in Torino e le vostre attese sono state ripagate?

[MB] Torino è una delle grandi città industriali italiane. Nel 2014, esisteva una forte domanda di migliori e maggiori collegamenti da Caselle a cui abbiamo prestato ascolto. Ad oggi i Piemontesi ci hanno premiato con 20 rotte servite da Blue Air sullo scalo.

 [FT] L’Italia è terra di conquista per i vettori stranieri, a cause della perenne crisi dei vettori nazionali, oltre a Torino vedete altri mercati potenzialmente interessanti per la vostra crescita? 

[MB] l’Italia  rappresenta da sempre per Blue Air un mercato importante. Non scopriamo oggi le potenzialità turistiche ed industriali che offre, al contrario, è dal 2004 che Blue Air opera sull’Italia.  Abbiamo piani di crescita ambiziosi ma attenti alla logiche di mercato. La nuova base operativa di Blue Air a Liverpool, si sposta alla perfezione con i nostri piani di sviluppo.

[FT] La base torinese è giunta a quota 20 rotte, quanti passeggeri contate di trasportare nel 2017? 

[MB] Dal 2014 ad oggi siamo giunti a collegare Torino a 20 destinazioni internazionali (13) e nazionali (7). Oltre agli storici collegamenti per la Romania, Blue Air collega Torino alla maggiori capitali Europee come Berlino, Londra e Madrid. A breve si aggiungeranno anche i collegamenti per Copenaghen, Malaga, Siviglia e Lisbona. Sul fronte domestico invece, il collegamento su Roma Fiumicino beneficerà di un miglioramento di orario, mentre le frequenze su Catania saranno portate fino a 3 voli giornalieri (18 settimanali). Da Torino serviamo inoltre Napoli (13 settimanali), Lamezia Terme (10), Bari (6),Alghero (5) e Pescara (3).  Infine, non dimentichiamo i collegamenti estivi a Ibiza e Palma di Maiorca rispettivamente dal 1 giugno e dal 3 giugno 2017. Nel 2017, stimiamo di trasportare 1.120.000 passeggeri dallo scalo di Torino Caselle.

[FT] Quali sono le direttrici che vi stanno dando maggiori soddisfazioni e quali sono quelle su cui è necessario lavorare maggiormente? 

[MB] Per naturale conformazione del territorio italiano, le direttrici Nord-Sud, sono certamente le più richieste ed apprezzate; i collegamenti trasversali stanno iniziando a generare numeri interessanti ma posso ancora dare maggiori soddisfazioni. Le capitali europee, stanno riscontrando un buon successo di pubblico mentre la Romania è un mercato maturo e consolidato che ogni anno riesce a confermare numeriche importanti.

[FT] Come sta funzionando il progetto di ‘hub’ a Caselle? Su quali direttrici state registrando il maggior numero di transiti?

[MB]  Abbiamo recentemente dato la possibilità ai nostri passeggeri di volare, via Torino, sulle maggiori destinazioni europee. Ad oggi, è possibile ad esempio volare da Bari  su Londra, Copenaghen o Berlino via Torino facendo un solo check-in alla partenza e ritirando il proprio bagaglio da stiva a destinazione finale. Questo meccanismo è valido ovviamente anche sulle altre nostre destinazioni nazionali. Con grande  soddisfazione, notiamo come sempre più passeggeri individuali e gruppi scelgano questa connettività attraverso l’hub di Caselle.

[FT] Quanti dipendenti avrete a regime nel 2017 su Torino? 

[MB]  Blue Air sta investendo fortemente su personale locale e basato nel Torinese. Ad oggi, abbiamo assunto più di 100 persone e siamo sempre alla ricerca di altri canditati. A tal riguardo, suggerisco a tutti gli interessati di consultare la nostra pagina linkedin ed il nostro sito per controllare le posizioni ancora aperte. Abbiamo riscontrato da parte del personale piemontese un vivo interesse per la nostra offerta di lavoro e siamo orgogliosi di aver dato loro il benvenuto nella nostra famiglia

[FT] Parlaci della flotta Blue Air. Come è organizzata la manutenzione dei vostri aerei? Quali aeromobili stazioneranno a Caselle nel 2017, vedremo i nuovi 737-800 che stanno entrando nella vostra flotta?

[MB] La manutenzione giornaliera degli aeromobili è effettuata dai nostri tecnici a Torino mentre tutti gli interventi programmati vengo effettuati presso i nostri hangar in Romania. Blue Air ha una lunga tradizione manutentiva. Diversi vettori europei (ed italiani) hanno scelto Blue Air per la manutenzione dei propri aeromobili. Questa estate vedremmo sicuramente a Caselle sia B737-500 che B737-400. Il B737-800, reppresenta la naturale evoluzione della nostra flotta e stiamo introducendo sempre nuove unità. La nostra pianificazione di flotta, è flessibile e tiene conto delle necessità operative e commerciali delle rotte operate. Non escludo quindi che vedremo anche a Torino nel futuro prossimo i nostri B737-800.

[FT]  Attraverso i nostri canali riceviamo decine di richieste per alcune rotte verso il Sud Italia recentemente dismesse da altri vettori, oltre a continue richieste per altre destinazioni europee non coperte (dalle Canarie alle capitali dell’Est Europa). Quali sono i mercati su cui punterete per la crescita nei prossimi anni? 

[MB] La connettività Nord-Sud è fondamentale. Stiamo guardando con interesse alle sfide che il mercato ci presenta. Nel prossimo futuro, prevediamo sia nuovi collegamenti domestici che internazionali ancora non serviti da Torino.

[FT] Come state collaborando con il territorio per far conoscere i vostri prodotti e come può collaborare Flytorino?

[MB] La nostra comunicazione, avviene prevalentemente attraverso canali istituzionali e social network. In particolare, i social network sono figli dei tempi e permettono di raggiungere un grande numero di utenti con flessibilità ed efficacia. Dedichiamo quindi molta attenzione ai nostri canali social che vengono costantemente aggiornati con comunicazioni ed offerte commerciali. Attraverso il portale di Fly Torino, vogliamo portare a tutti gli appassionati di aviazione, notizie utili e curiosità su Blue Air e sulle prossime sfide che ci vedranno impegnati ad offrire una sempre maggiore connettività da Torino.

Al centro della foto: Mauro Bolla con Adrian Duru e Albino Naldo, col il Calendario 2017 delle foto di Blueair a Caselle preparato da Beppe Mig.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *