L'estate 2015 di Caselle: tanta Spagna ed Est Europa, flop per la Calabria

Published on: 7 giugno 2015

Filled Under: news

Views: 699

E’ iniziata la stagione “summer 2015” per l’Aeroporto di Caselle, e come sempre facciamo il punto per capire quali novità ci aspettano. Questa estate prevede diverse novità principalmente per la Spagna, l’Olanda e l’Est Europa, ma purtroppo prevede molte note dolenti soprattutto per il traffico verso il Sud Italia.

VOLI NAZIONALI. Questa estate si continuerà a sentire il peso dei tagli massicci da parte di Alitalia e Meridiana. Molti voli sono stati recuperati grazie alle new entry di Ryanair, Vueling e Blueair, in particolare su Roma e la Sicilia. Drammatica la situazione dei voli per la Calabria: al momento solo 5 voli settimanali operati da Alitalia/Mistral, meno della metà rispetto alla già scarsa offerta del 2014. Le società di gestione di Crotone e Lamezia Terme hanno effettuato un’indagine di mercato per individuare nuovi vettori potenzialmente interessati ad operare verso Torino, ma al momento non si hanno notizie dell’esito di questa ricerca. Pesanti riduzioni anche su Napoli, dove Alitalia e Meridiana continuano a cedere quote di mercato al treno.

VOLI INTERNAZIONALI. Questa estate è prevedibile una forte crescita del traffico verso la Spagna, grazie al potenziamento della rotta per Barcellona da parte di Ryanair ed alle nuove rotte stagionali di Vueling e Blueair. Ottime notizie anche per il traffico verso l’Olanda, con il potenziamento del volo Transavia ed il nuovo volo per Eindhoven, collegamenti ottimi anche in chiave incoming. Forte accelerazione inoltre al traffico per l’Est Europa con i nuovi voli targati Blueair (Bucarest/Bacau) Wizzair (Bucarest) ed Air Moldova (Chisinau), voli attesi da oltre 10 anni a Caselle e finalmente diventati realtà grazie alla nuova amministrazione Sagat.
La principale nota dolente è certamente la perdita dei voli di linea con il Marocco, destinazione chiave sia per il traffico etnico che per il leisure outgoing: dopo il secondo flop di Royal Air Maroc, non si è riusciti a mettere in piedi un’alternativa verso Casablanca o Marrakech, non a caso le uniche destinazioni di linea collegate ancora a Levaldigi.
Sul fronte charter sarà un’altra estate povera di voli per la Grecia: Alpitour non riproporrà la rotazione su Mikonos/Santorini, e mancano totalmente voli low cost per le altre isole greche, su cui varrebbe la pena replicare il modello delle Baleari (meno charter, più linea low cost come chiede il mercato). Azzerato inoltre il traffico verso la Tunisia, per via dei noti disordini.
Questo prospetto è un semplice confronto tra l’estate 2015 e 2014, e non tiene quindi conto dei voli che non c’erano l’anno scorso e che continueranno a mancare quest’anno: una linea low cost per Madrid, Lisbona, Berlino, Cracovia, le Canarie e tante altre rotte, che speriamo vedano presto la luce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *