L’estate greca di Caselle e le opportunità di crescita per il 2017: Mykonos e Santorini

Published on: 28 agosto 2016

Filled Under: news

Views: 1361

Nel 2016 Caselle ha finalmente rotto il tabù dell’assenza di voli low cost per la Grecia: in queste settimane infatti stanno terminando le operazioni di Volotea su Corfù e Skiathos, mentre durerà fino alla fine di Settembre il volo di Blueair per Atene, porta d’accesso non solo per la capitale greca ma anche per le isole facilmente raggiungibili dal Pireo (es. le Cicladi). Non abbiamo dati sull’andamento di questi voli, ma dopo un avvio lento tutte le rotte hanno ingranato e nelle ultime settimane i voli di rientro hanno registrato diversi fully booked con entrambe le compagnie.

Abbiamo però ricevuto tante segnalazione di viaggiatori e di operatori del settore, che per l’ennesima volta hanno contribuito a riempire i voli per la Grecia in partenza dagli scali lombardi per assenza di offerta da Caselle. In vista del congelamento degli operativi dell’estate 2017, previsto nel prossimo mese, abbiamo raccolto le principali segnalazioni da girare a Sagat ed alle Compagnie aeree, in modo che possano diventare un’opportunità di crescita per il 2017:

  • Mykonos e Santorini: inspiegabile l’assenza di queste due destinazioni da Torino, gettonatissime da clientela di ogni fascia d’età, dalle famiglie ai giovani, da chi ricerca la vita notturna agli amanti dell’arte e delle belle spiagge. Queste due isole sono inoltre il punto di partenza obbligato anche per chi vuole visitare altre isole delle Cicladi (es. Naxos, Paros) non raggiungibili dall’Italia con volo diretto. In passato ci sono state catene full-charter da Caselle a Mykonos e Santorini, ma il mercato verso queste due isole è ormai saldamente in mano alle compagnie low cost, su cui bisogna puntare per costruire un prodotto per Torino.
  • Rodi e Creta: queste due isole sono collegate da sempre a Caselle con voli full-charter con una singola frequenza settimanale, vincolati all’acquisto di un pacchetto. Questa formula ormai ha fatto il suo tempo, anche su Rodi e Creta è tempo di aprirsi alle low cost, con voli plurisettimanali che intercettino sia la clientela che cerca il “pacchetto tradizionale”, sia la clientela fai-da-te, che vuole acquistare il solo volo o cerca una vacanza flessibile. E’ il modello che viene applicato con successo ai voli Torino-Baleari, su cui questa estate si sono spartiti il mercato 5 diversi vettori: è ora di applicare la stessa filosofia anche ai voli per le isole greche
  • Kos: quest’anno sono saltate le rotazioni charter previste tra Torino e Kos, collegata ininterrottamente a Caselle dal 2008 all’estate scorsa, sempre con voli charter operati dal gruppo Meridiana. Anche quest’anno era previsto su tutti i cataloghi un volo charter settimanale Torino-Kos con Meridiana, non sappiamo se sia saltato per scarso prebooking o per problemi della compagnia, ma è certamente una destinazione su cui vale la pena tentare un recupero vista la solida tradizione alle spalle.
santorini

Santorini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *