L’inverno di Caselle: addio al volo per Lussemburgo, e altre rotte a rischio

Published on: 1 agosto 2018

Filled Under: news

Views: 3451

Nuove ombre sulla winter di Caselle e più in generale sull’accessibilità del nostro territorio.

Luxair ri-abbandona Torino a due anni esatti dal ritorno: l’ultima rotazione del Torino-Lussemburgo è programmata per venerdì 26 Ottobre, il volo attualmente opera con 4 frequenze settimanali. Si trattava di un volo pensato fondamentalmente per l’utenza business della Ferrero, che ha stabilimenti ad Alba e sede appunto in Lussemburgo. In una nota la compagnia liquida la chiusura con questa spiegazione: “entire Piedmont region easily accessible via Milan-Malpensa, excellent service with 4 flights/day”.

Quella per Lussemburgo potrebbe non essere l’unica cancellazione invernale: ad oggi infatti risultano non confermati anche i voli invernali per San Pietroburgo (s7), Londra Heathrow (British Airways) e Marrakech (Tui), ovvero le tre novità della scorsa winter, le compagnie in questione hanno rilasciato i propri schedulati invernali, ma dei voli per Torino non c’è traccia. Il punto interrogativo maggiore riguarda però Blue Air: ad oggi 1 Agosto la compagnia rumena basata a Caselle ha confermato per il prossimo inverno solo 3 delle 20 rotte attualmente attive. Gli anni scorsi la winter veniva messa in vendita tra Marzo e Maggio, come tutte le altre compagnie europee: difficile credere quindi che si tratti solo di un “ritardo tecnico” nella programmazione, è evidente che è in corso un ripensamento della strategia su Torino da parte del vettore che ad oggi opera il maggior numero di destinazioni su Caselle. Tutto questo si aggiunge chiaramente ai tagli già in essere (Alitalia, Tarom e Turkish Airlines), che hanno fatto scivolare in negativo il traffico di Caselle negli ultimi 9 mesi (-7% a Giugno 2018).

Sull’altro piatto della bilancia le novità annunciate per il prossimo inverno: easyjet (Napoli e incremento su Londra), Volotea (Napoli e incremento su Palermo e Cagliari), Blue Panorama (Roma), Ryanair (Fez e incremento su Londra) e Jet2.com (Leeds e Londra).

Nelle prossime settimane si chiarirà il quadro dell’operativo invernale dei vari vettori e saremo in grado di fare un bilancio più chiaro, e soprattutto speriamo di capire quale sia il “piano B” per Caselle e per la raggiungibilità del nostro territorio.

La nota della compagnia Luxair sulla winter : https://newsroom.aviator.aero/luxair-acquires-2-boeing-737/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *