Ryanair apre la base a Torino!

Published on: 16 Giugno 2021

Filled Under: featured, homepage, news, Nuovi voli

Views: 2080

L’associazione FlyTorino festeggia l’apertura di una base Ryanair a Caselle: Ryanair è il primo vettore in Italia ed in Europa per passeggeri trasportati, siamo sempre stati convinti che Ryanair fosse il miglior partner per sviluppare una rete adeguata di collegamenti da Torino, e questo investimento rappresenta la carta migliore per uscire dalla crisi di traffico generata dal Covid.

La giornata di oggi è il risultato di anni di battaglie di FlyTorino: esattamente 10 anni fa avevamo presentato in consiglio comunale una delibera di iniziativa popolare, supportata da oltre 3400 firme, per chiedere una base Ryanair a Torino. Finalmente diventa realtà.


L’apertura di una base low cost a Caselle rappresenta una straordinaria opportunità per tutto il territorio: verrà agevolata la mobilità dei piemontesi verso l’Europa, ma soprattutto aiuterà a stimolare il traffico in ingresso di turisti stranieri e di aziende interessate ad investire su Torino e su tutto il Nord Ovest.

Valentino Magazzù, presidente di FlyTorino, si complimenta con Andrea Andorno, amministratore delagato di Sagat, per lo storico accordo raggiunto con Ryanair, e rivolge un appello alle forze politiche e alla classe dirigente del nostro territorio, affinché venga dato il massimo supporto a Sagat per il successo di questo progetto: occorre accelerare il completamento delle infrastrutture di accesso all’aeroporto (collegamento ferroviario), e occorre investire sulla promozione del nostro territorio sia in Italia che all’estero, per far conoscere le eccellenze piemontesi e stimolare la domanda turistica.

4 Responses to Ryanair apre la base a Torino!

  1. CLARA HELMICH ha detto:

    ASPETTO PRECISAZIONI CIRCA L’INIZIO E GLI ORARI DEI NUOVI VOLI DA TORINO A BUDAPEST. GRAZIE

  2. Gloria ha detto:

    Bravi!!!

  3. Giovanni Pascoli ha detto:

    Quindi i soldi dei contribuenti piemontesi andranno ad una società estera che paga le tasse in Irlanda , ha AOC ed aeromobili maltesi con contratti non in regola con l’ art 203 del DL Rilancio e da decenni evade il fisco in tutta Europa . Proprio da festeggiare. A meno che non vi paghino…

Rispondi a Giovanni Pascoli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *